Statuto

FEDERATION INTERNATIONALE

CINEMA TELEVISION SPORTIFS

Organizzazione riconosciuta dal Comitato Internazionale Olimpico

 ASSEMBLEA STRAORDINARIA DELLA FICTS

Milano (Italia), 16 Novembre 2016

STATUTO

CAPITOLO  I

LA DENOMINAZIONE – LA SEDE – LA DURATA – LE FINALITA’

 

Art. 1 – Si è costituito tra i Membri che aderiscono al presente Statuto, accettandolo, un organismo internazionale chiamato “FEDERATION INTERNATIONALE CINEMA TELEVISION SPORTIFS”. L’abbreviazione ufficiale del nome della Federazione è FICTS. Il logo FICTS e la denominazione sono esclusivi a titolarità della Federazione. La FICTS è stata riconosciuta il 10 Gennaio 1983 dal Comitato Internazionale Olimpico a cui fanno riferimento i Comitati Olimpici Nazionali. La sede legale e la sede operativa della FICTS sono nella città in cui risiede il Presidente. La sede potrà essere cambiata e la nuova sede dovrà essere deliberata nel corso di un’Assemblea Generale Straordinaria a maggioranza di due terzi. Le lingue ufficiali della FICTS sono: l’inglese, il francese, l’italiano, l’arabo. La lingua italiana farà fede in caso di disaccordo o di contestata interpretazione di qualche norma o di qualche articolo dello Statuto. Gli organizzatori di una iniziativa FICTS possono utilizzare la lingua della Nazione in cui si svolge. La durata della Federazione è illimitata.

 

Art. 2 – La FICTS è una Federazione senza scopo di lucro. La FICTS è aperta a tutte le organizzazioni e alle persone di tutti i Paesi che ne vogliono far  parte. Essa è completamente apolitica e rispetta tutte le religioni ed è antirazzista. L’organizzazione e l’operato della Federazione si ispirano ai principi di democrazia. La FICTS si impegna ad assicurare che non esista alcuna discriminazione sessuale, razziale, religiosa, politica o altro, di qualunque forma sia, e si impegna a garantire la partecipazione di tutti senza considerazioni di sesso, razza, religione, genere, condizione sociale, opinioni personali e politiche. La FICTS garantisce i diritti delle persone con disabilità. La FICTS ritiene che le donne siano un elemento determinante per il proficuo sviluppo della cultura e dell’educazione, figure centrali nelle dinamiche sociali della società contemporanea. La FICTS incoraggia e sostiene il ruolo delle donne nello sport, a tutti i livelli e in tutte le strutture, alla luce del principio di eguaglianza tra uomo e donna. Le norme in vigore presso il Comitato Internazionale Olimpico valgono anche per la FICTS soprattutto per quanto attiene alle bandiere, agli inni, all’elezione dei suoi dirigenti.

 

Art. 3 – La FICTS opera all’insegna del motto “Culture Through Sport” per l’affermazione dell’ideale sportivo  e dei suoi valori morali e culturali quale strumento di formazione ed elevazione della persona e di  solidarietà; intende i valori olimpici e sportivi come strumento di affermazione della dignità umana sulla scena mondiale e veicolo per la crescita e lo sviluppo armonioso delle persone; sostiene l’indipendenza e l’autonomia dello sport per lo sviluppo e la pace; promuove il significato socio-culturale dei Giochi Olimpici e Paralimpici, integrando lo sport con la cultura, con l’intento di diffondere una filosofia di vita basata sui valori dell’educazione ed il rispetto dei principi etici universali dello sport e dell’Olimpismo. Le principali finalità della FICTS sono le seguenti:

  1. Promuovere i valori, l’Olimpismo, la funzione etica e culturale del Movimento Sportivo attraverso la televisione, il cinema e i new media per creare una migliore conoscenza del mondo dello sport e dei suoi valori morali presso gli autori, i registi, gli attori, i produttori, sollecitandoli a diffondere la migliore qualità delle produzioni di immagini sportive con riferimento al “Manifesto of the Culture and Image of Sports”.
  2. Perseguire la conoscenza e la divulgazione dei film e degli audiovideo di sport che, nei diversi linguaggi e nelle differenti forme produttive, contribuiscono allo sviluppo e all’aumento delle tendenze culturali e artistiche della televisione e del cinema.
  3. Raccogliere e incoraggiare le produzioni che diffondono il credo del Movimento Olimpico, che ne mettano in luce gli ideali e lo spirito e che valorizzino l’Olimpismo, il quale rappresenta un ideale universale di cultura attraverso lo sport, strumento di educazione per un cambiamento sociale e  una grande crescita dei giovani. Per la FICTS lo sport è “Movimento globale al servizio  dell’umanità”.
  4. Favorire gli incontri e la collaborazione tra tutti coloro che svolgono un lavoro creativo nel campo dello sport attraverso meeting, conferenze, dibattiti, congressi e manifestazioni sulla cinematografia,  la televisione, la comunicazione sportiva e i new media e stimolare altresì lo studio, la discussione e la conoscenza dei problemi culturali e creativi propri di questi due mezzi.
  5. Realizzare forme di collaborazione e azioni sinergiche con il Comitato Internazionale Olimpico (CIO) e con la Commissione Cultura e Patrimonio Olimpico del CIO attraverso la realizzazione di iniziative e progetti comuni tra il CIO e la FICTS finalizzati alla promozione ed alla diffusione del patrimonio delle immagini e degli audiovideo del Movimento Olimpico, tramite le attività della FICTS anche con la collaborazione dell’Olympic Television Channel.
  6. Coinvolgere attivamente la IOC Olympic Foundation for Culture and Heritage, l’Olympic Study Centre, l’Olympic Museum Network, l’Olympic Television Channel, l’IOC Marketing Department e tutti i Dipartimenti interessati, al fine di realizzare una proficua promozione dello sport, dell’Olimpismo e dei suoi valori, attraverso progetti ed iniziative specifiche (Ricerca, Mostre, Archivi, Pubblicazioni, Contest, Formazione, Scuola e Giovani ecc.).
  7. Promuovere attività di collaborazione con il CIO attraverso reciproche azioni di comunicazione e con la presenza continuativa ed ufficiale della FICTS nei momenti organizzati dal CIO (ivi compresi incontri di lavoro, convegni, commissioni, strumenti d’informazione, ecc).
  8. Organizzare e promuovere, d’intesa e con il supporto dei rappresentanti territoriali della FICTS, con i Comitati Nazionali Olimpici (CNO) e con le Istituzioni pubbliche e private, le diverse fasi dei Festival del “World FICTS Challenge” e la fase finale di Milano.
  9. Favorire e sviluppare le relazioni con i CNO, le altre Federazioni Internazionali, i Governi e Organizzazioni non Governative e con le organizzazioni aventi come obiettivo la promozione dello sport. La FICTS coinvolge le Organizzazioni Culturali (IOA, AICO, CIPC, ISOH, Panathlon, Sports for All, Sports for Peace, Fair Play, ecc.) per diffondere l’affermazione degli ideali sportivi e dei suoi valori morali e culturali.
  10. Raccogliere, riordinare e diffondere le informazioni tra i Membri e trasmettere ad altre organizzazioni i propri punti di vista e le decisioni.
  11. Realizzare, in accordo con ACNO, ASOIF e Sportaccord, una rete di distribuzione di audiovisivi tecnico-didattici per aiutare, soprattutto nei Paesi in cui non esiste la possibilità di produrre, la promozione e la diffusione della pratica sportiva come necessità educativa e sociale diffondendo in particolare il concetto dello sport praticato da tutti.
  12. Realizzare un’azione costante che coinvolga lo sport e il sistema scolastico e universitario al fine di promuovere uno stile di vita sano per i giovani attraverso il valore educativo e il linguaggio universale dello sport, offrendo delle alternative extracurricolari in ambito sportivo ed educativo, favorendo l’integrazione tra il percorso sportivo e la sua pregnante funzione sociale. La FICTS incoraggia i giovani ad usare la loro creatività per diventare creatori e consumatori di contenuti sportivi, comprese le immagini olimpiche, (d’intesa con il CIO) attraverso le moderne tecnologie e i social media e promuove l’interazione e la condivisione dei contenuti stessi.
  13. Promuovere incontri, colloqui, dibattiti, congressi, convegni, workshop, manifestazioni, ricerche aventi come scopo la promozione della TV e dei suoi canali sportivi esaminata sotto i suoi molteplici

aspetti positivi;

  1. Promuovere la creazione dell’International Academy for Culture through Sport (IACUS), comprendente anche un Centro professionale per l’insegnamento delle tecniche per la produzione degli audiovisivi utili allo sport, al fine di elaborare ricerche, documenti, pubblicazioni, studi, siti internet e altre forme di collaborazione per realizzare progetti ed iniziative volte alla promozione della cultura olimpica e paralimpica.
  2. Creare ed organizzare un “Archivio Multimediale” nel quale raccogliere:
  • le produzioni realizzate sui Giochi Olimpici e Paralimpici estivi e invernali e programmarne la diffusione;
  • le produzioni che possono diffondere il credo del Movimento Olimpico e che ne esaltino gli ideali e lo spirito;
  • le produzioni realizzate sullo sport dal cinema muto ai migliori film realizzati in ogni tempo dalla cinematografia mondiale.
  1. Operare come “Agenzia Stampa” e come organizzazione di “Pubbliche Relazioni” attraverso tutti gli strumenti multimediali disponibili per:
  • sostenere i Festival del Circuito che privilegiano la proiezione di opere esaltanti l’ideale e lo   spirito olimpico e sportivo;
  • diffondere notizie riguardanti i diversi Festival di Cinema, Televisione e Comunicazione Sportiva;
  • facilitare i contatti tra le Direzioni dei vari Festival ed altri organismi rappresentanti cinematografie istituzionali o private ed organizzazioni sportive di ogni tipo;
  • attivarsi per promuovere nel settore della produzione cinematografica, la realizzazione di prodotti che traggono dal mondo dello sport ispirazioni per le proprie storie;
  • operare per ottenere la presenza della “Cinematografia e della Tv sportiva” nelle più prestigiose e qualificate manifestazioni cinematografiche e/o sportive del mondo;
  • promuovere l’organizzazione e la realizzazione di manifesti riguardanti la cinematografia sportiva nel mondo soprattutto nei continenti in cui la promozione della pratica sportiva è più necessaria;
  • promuovere ed aiutare a mettere in opera delle Campagne promozionali internazionali per il Cinema e la Televisione

CAPITOLO II

I MEMBRI

Sono Membri Fondatori i Comitati Olimpici Nazionali rappresentati nella riunione preparatoria di Torino (Italia) – nel mese di ottobre 1981 e successivamente nell’Assemblea Costituente del 31 maggio e del 1° giugno 1982 sempre a Torino – dai loro delegati ufficiali come sono indicati sul libro dei verbali dell’Assemblea.

Art. 4 –   I Membri associati della Federazione si dividono in:

1° – MEMBRI D’ONORE

2° – MEMBRI ATTIVI

Art. 5 –  I MEMBRI D’ONORE

Sono considerati tali le Organizzazioni, gli Organismi, le Associazioni e le persone che vengono chiamate a far parte della Federazione perché si sono distinte in modo particolare nella creazione e nello sviluppo della produzione sportiva televisiva e cinematografica. Il titolo di Membro d’Onore può essere assegnato dall’Assemblea Generale (con una maggioranza di due terzi) su proposta del Consiglio Direttivo. Tra i Membri d’Onore l’Assemblea Generale può eleggere un Presidente d’Onore il quale può partecipare alle Assemblee, alle riunioni del Consiglio Direttivo e a quelle del Comitato Esecutivo con diritto di voto deliberante.

La “Excellence Guirlande d’Honneur” è la massima onorificenza della Federazione. È costituita la “FICTS Hall of Fame” tra coloro che sono stati insigniti della “Excellence Guirlande d’Honneur”.

Art.6 – I MEMBRI ATTIVI

Hanno diritto di voto:

  1. a) Membri Collettivi

Sono considerati tali: i Comitati Olimpici Nazionali (CNO) dei diversi Paesi membri; le Istituzioni pubbliche e private; le Federazioni Sportive Internazionali; le Organizzazioni sportive, culturali, le Televisioni pubbliche e private di qualsiasi Paese purché riconosciute dal Governo del Paese al quale appartengono; le Case di Produzione; i Comitati Organizzatori dei Festival; le Agenzie Pubblicitarie.

  1. b) Membri Individuali

Sono considerati tali per rappresentare i loro Paesi nella FICTS: i qualificati operatori che operano nel mondo sportivo, culturale e dei media; i membri del Movimento Olimpico; i registi; gli attori; i giornalisti; gli scrittori; gli atleti; i tecnici; i dirigenti; i produttori e i distributori.

Art. 6 bis    Tutte le persone attive nel campo dello sport, del cinema, della televisione e della comunicazione che condividono gli stessi obiettivi possono proporre l’adesione alla Federazione. La richiesta di ammissione,

sottoscritta dal soggetto interessato e presentata tramite uno specifico modulo predisposto dalla Federazione, deve essere presentata al Comitato Esecutivo.

Art. 7              Il numero dei Membri d’Onore e dei Membri Attivi è illimitato.

L’Assemblea Ordinaria, su proposta del Consiglio Direttivo, decide in merito alla quota associativa annuale dei nuovi associati che devono pagare solo il primo anno. Il costo della quota è soggetto agli indici periodici di adeguamento che dipendono dalla situazione economica e deve essere deciso dal Consiglio Direttivo. La quota associativa annuale è free per i Membri CIO, i Membri dei Comitati Olimpici Nazionali e delle Federazioni Sportive Internazionali e delle Organizzazioni riconosciute dal CIO oltre che per i Membri del Consiglio Direttivo in carica e per i Membri già iscritti.

Art. 8              I Membri d’Onore e i Membri Attivi hanno diritto a:

  • Partecipare alle Assemblee Ordinarie e Straordinarie con diritto di voto.
  • Partecipare alle iniziative messe in cantiere dalla Federazione, alle riunioni, alle manifestazioni, ai festival, ai viaggi, ecc.

Art. 9              GLI ORGANI FEDERALI

Gli Organi Federali della FICTS sono i seguenti:

  1. L’Assemblea Ordinaria e Straordinaria
  2. L’Assemblea Generale Elettiva
  3. Il Consiglio Direttivo
  4. Il Comitato Esecutivo
  5. Il Collegio dei Revisori dei Conti
  6. Le Organizzazioni Continentali
  7. Le Commissioni
  8. Il Procuratore Sociale

Art. 10            L’ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA

L’Assemblea Ordinaria è convocata dal Presidente della FICTS o, in sua assenza, dal  Vice Presidente o, in mancanza di quest’ultimo, dal Membro più anziano del Consiglio Direttivo. La convocazione deve essere fatta a mezzo lettera o a mezzo email nella quale deve anche essere comunicato l’ordine del giorno, deve essere inviata a tutti gli associati con diritto di voto almeno due mesi prima della data fissata per la riunione.

Art. 11            L’Assemblea Ordinaria è convocata ogni due anni prima della fine del secondo anno sociale (1 gennaio/31 dicembre).

Art. 12            L’Assemblea Ordinaria e l’Assemblea Straordinaria sono convocate tutte le volte che il Presidente della Federazione lo ritiene necessario oppure quando lo richiedono i due terzi dei componenti il Consiglio Direttivo oppure un terzo degli associati.

Art. 13            Affinché le Assemblee Ordinarie e Straordinarie siano valide in prima convocazione è necessario sia presente la maggioranza degli associati, personalmente o per delega. Nel caso che il quorum non sia raggiunto l’Assemblea sarà valida in seconda convocazione qualunque sia il numero degli associati presenti. Le decisioni vengono prese a maggioranza degli associati presenti con diritto di voto.

Art. 14            L’Assemblea Ordinaria tratterà delle seguenti questioni:

  • lettura e approvazione della relazione del Presidente
  • approvazione del bilancio

–      questioni diverse iscritte all’ordine del giorno aventi per oggetto le attività della Federazione.

Le Assemblee saranno presiedute dal Presidente. L’Assemblea  si esprime con la maggioranza dei voti e tramite voto pubblico. Se almeno un quinto dei Membri presenti o dei Membri rappresentati lo richiede, il voto può essere fatto tramite scrutinio segreto. In caso di parità, il voto si ripete. L’Assemblea non può esprimersi su questioni diverse da quelle iscritte all’ordine del giorno. Il Segretario Generale Onorario o in sua assenza un Membro del Consiglio Direttivo che è stato delegato a questo scopo dal Presidente dell’Assemblea, elabora un processo verbale di ogni sessione dell’Assemblea. Questo processo verbale viene comunicato ai Membri per posta elettronica e viene conservato presso la sede sociale, a disposizione dei Membri. Il Presidente, se lo ritiene opportuno, può decidere di pubblicare il processo verbale, una parte o di un estratto di esso, sul sito web della Federazione.

Art. 15            L’ASSEMBLEA GENERALE ELETTIVA

Sarà convocata ogni quattro anni nei 12 mesi che precedono i Giochi Olimpici estivi.

I Membri collettivi (art. 6/a) avranno diritto a 2 voti

I Membri individuali (art. 6/b) avranno diritto a 1 voto

Ogni Paese può disporre al massimo di 10 voti.

Nell’arco del quadriennio, compreso tra un’Assemblea Generale Elettiva e l’altra e comunque prima dei 6 mesi che precedono la data del Congresso, se il Membro iscritto non ha dichiarato per iscritto la sua volontà a dimettersi dalla Federazione rimane in carica ad avrà diritto a votare all’Assemblea Generale Elettiva. La candidatura per gli incarichi elettivi, sottoscritta da un minimo di 10 Membri, va depositata in forma scritta presso la Segreteria Generale almeno tre mesi prima della Assemblea Generale Elettiva. Oltre tale data non saranno ammesse altre candidature. Ogni Membro può candidarsi per un solo incarico. Tutte le cariche assunte negli Organi Direttivi, essendo cariche istituzionali, non prevedono alcun compenso da parte della Federazione.

Art. 16            IL CONSIGLIO DIRETTIVO

I Membri del Consiglio Direttivo sono eletti per 4 anni e sono rieleggibili.

Il Consiglio Direttivo è composto da 15 Membri:

  1. il Presidente d’Onore
  2. il Presidente della Federazione
  3. il Vice Presidente
  4. il Segretario Generale Onorario
  5. il Tesoriere
  6. il Presidente per l’Europa
  7. il Presidente per l’Africa
  8. il Presidente per i Paesi Arabi e Asia del Sud-Ovest
  9. il Presidente per l’Asia dell’Est
  10. il Presidente per l’America del Nord
  11. il Presidente per l’America del Centro/Sud
  12. il Presidente per l’Oceania
  13. 3 Consiglieri

Tutti i componenti il Consiglio Direttivo sono eletti dall’Assemblea Generale Elettiva, ogni quattro anni. I componenti che assumono le funzioni nel corso del quadriennio restano in carica fino alla scadenza dell’organo di appartenenza. Il Consiglio Direttivo si riunisce almeno una volta l’anno (anche  tramite videoconferenza). Il Consiglio Direttivo delega il Comitato Esecutivo a creare le Commissioni ritenute necessarie per realizzare il buon funzionamento della Federazione. I componenti del Consiglio Direttivo hanno diritto di votare (1 voto ciascuno) nell’Assemblea Ordinaria e Straordinaria.

Art. 17            Sono compiti del Consiglio Direttivo:

  1. realizzare quanto è stato deliberato e deciso dalle Assemblee Ordinarie e Straordinarie;
  2. definire i programmi e i progetti della Federazione per proporli all’Assemblea Ordinaria;
  3. elaborare eventuali modifiche dello statuto per sottoporle successivamente all’esame dell’Assemblea Straordinaria;
  4. dar corso a tutte quelle iniziative che possono assicurare alla Federazione il raggiungimento dei propri scopi sociali;
  5. mantenere positivi e costanti i rapporti con le Istituzioni.

Art. 18            IL COMITATO ESECUTIVO

Il Comitato Esecutivo è composto da:

  1. il Presidente
  2. il Vice Presidente
  3. il Tesoriere
  4. il Segretario Generale Onorario
  5. il Presidente Onorario

Tra una riunione e la successiva del Consiglio Direttivo, il Comitato Esecutivo deve affrontare – anche tramite videoconferenza – tutti gli affari correnti della Federazione, valutare la situazione amministrativa ed essere responsabile delle operazioni quotidiane della Federazione. Per agevolare il funzionamento della vita federale il Comitato Esecutivo può prendere le decisioni a nome del Consiglio Direttivo, trattare tutte le questioni urgenti e correnti e decidere l’ammissione e/o la sospensione e/o l’esclusione di nuovi Membri da ratificare alla prossima Assemblea. Il Comitato Esecutivo può costituire le Commissioni e sceglierne i compiti e può nominare eventuali collaboratori esterni alla Federazione. Le decisioni devono essere prese a maggioranza tra i componenti dell’Esecutivo ed essere ratificate dal Consiglio Direttivo nel corso della sua prima riunione alle delibere adottate. Il Comitato Esecutivo è convocato dal Presidente oppure su richiesta di almeno la metà dei suoi componenti. Se una riunione non può essere convocata entro un appropriato periodo di tempo, le decisioni possono essere comunicate attraverso altri mezzi. Tali decisioni devono avere effetto legale immediato. Le competenze dei componenti il Comitato Esecutivo sono le seguenti:

  1. a) il Presidente

Il Presidente è responsabile del funzionamento della Federazione che egli legalmente rappresenta nei   confronti dei terzi ed in giudizio. Al Presidente sono conferiti tutti i poteri di ordinaria amministrazione e straordinaria amministrazione, compresa la possibilità di aprire conti attivi e passivi ed operare con istituti bancari. Egli veglia sul buon funzionamento di tutta l’organizzazione, firma gli atti ufficiali, convoca e presiede le Assemblee Ordinarie e Straordinarie, presiede il Comitato Esecutivo. Il Presidente, in caso di sua  forzata assenza o nel caso in cui non sia  in grado di continuare il suo mandato, viene sostituito dal Vice Presidente, che automaticamente subentra alla Presidenza e riveste il ruolo di Presidente ad interim durante il periodo di transizione. Il mandato del Presidente ha una durata di quattro (4) anni rinnovabile. Dall’entrata in vigore del presente Statuto il Presidente, a partire dal prossimo mandato, potrà rimanere in carica per un massimo di 2 mandati consecutivi. È comunque consentito un terzo mandato consecutivo qualora il Presidente uscente raggiunga una maggioranza alla prima votazione non inferiore al 55% dei voti validamente espressi.

  1. b) il Tesoriere

Il Tesoriere tiene i conti, i libri contabili e approva i giustificativi di spesa nell’ambito delle sue prerogative. Sotto l’autorità del Comitato Esecutivo, e fatte salve le attribuzioni dei Revisori dei Conti, è responsabile della gestione e della supervisione delle finanze della  FICTS e si occupa di conservare in modo accurato ed aggiornato i documenti concernenti le attività finanziarie. Visita la sede centrale per esercitare le proprie responsabilità e ha la facoltà di esigere un rapporto finanziario periodico, preparato dalla Segretaria Generale, per la sua analisi con una relazione finanziaria per i Membri del Comitato Esecutivo. Si occupa della supervisione della contabilità della FICTS, elabora il budget annuale che propone al Consiglio Direttivo e adotta tutte le misure necessarie per l’amministrazione finanziaria della FICTS.

  1. c) il Segretario Generale Onorario

Il Segretario Generale Onorario veglia sul buon funzionamento della Segreteria Federale, redige i verbali delle Assemblee, delle riunioni del Consiglio Direttivo,  dell’Esecutivo; deve  garantire il coordinamento e il buon funzionamento delle Commissioni e dell’attività federale.

Art. 18 bis      IL PATRIMONIO

Il patrimonio sociale è rappresentato da:

  • quote associative;
  • sponsorizzazioni;
  • contributi pubblici e/o privati, sovvenzioni, donazioni e lasciti;
  • assistenza in mezzi materiali e organizzativi;
  • trasferimento temporaneo del personale di enti pubblici e privati alla FICTS;
  • risorse derivanti dalle campagne promozionali

Tutte le risorse economiche devono essere utilizzate per realizzare gli scopi e le finalità delle Federazioni eccettuate le spese necessarie per far fronte alla gestione federale o per costituire dei fondi di riserva.

Art. 19            I REVISORI DEI CONTI

Il Comitato dei Revisori è composto dal Tesoriere e altre due persone elette dall’Assemblea Ordinaria e scelte tra i Membri della FICTS, i quali dovranno:

  1. a) esercitare il controllo amministrativo dei giustificativi contabili
  2. b) esaminare i bilanci e controllare se essi sono corrispondenti a quanto scritto sui libri contabili.

Uno dei Revisori, a turno, potrà partecipare alle riunioni del Consiglio Direttivo con diritto a voto consultivo. L’anno fiscale della FICTS segue il calendario annuale dal 1 Gennaio al 31 Dicembre.

Art. 20            LE ORGANIZZAZIONI CONTINENTALI

La struttura mondiale della Federazione è realizzata dando vita ad organismi continentali denominati “UNIONE”. Ogni Unione Continentale potrà avere le stesse strutture organizzative e gli stessi uffici operativi della struttura federale centrale. Ogni Unione Continentale potrà avere un suo Statuto che non potrà essere contrario allo Statuto della Federazione pur tenendo conto delle diverse situazioni sociali ed ambientali e, prima di diventare operativi, dovranno essere approvati dal Consiglio Direttivo della Federazione. Se una Unione Continentale non è ancora stata creata in seno alla Federazione e dei Paesi appartenenti a quella Unione sono già affiliati alla Federazione, l’elezione del Presidente Continentale verrà effettuata nel corso dell’Assemblea Generale. Nel caso in cui nessun Paese di una Unione Continentale sia affiliato alla FICTS, il Consiglio Direttivo potrà incaricare un proprio associato a rappresentare quella Unione. Se la FICTS non possiede alcun affiliato in un Continente incaricherà, attraverso il Consiglio Direttivo, uno dei suoi Membri affiliati a svolgere il compito di rappresentare la FICTS in quel Continente.

Art. 21            La Federazione Internazionale dovrà operare affinché in ogni Nazione, a fianco di ogni CNO, nasca una “Federazione del Cinema e della Televisione Sportiva” operativa in quella Nazione la quale dovrà in seguito affiliarsi alla Federazione Internazionale.

Art. 22          LE COMMISSIONI

Le Commissioni operano per l’affermazione degli obiettivi e degli interessi della FICTS e cooperano con le organizzazioni (vedi art.6 comma a) per diffondere e realizzare i principi della FICTS. Esse sono tenuti ad osservare lo Statuto della FICTS. Le Commissioni hanno la facoltà di presentare proposte al Comitato Esecutivo. Le Commissioni sono organi della FICTS e possono essere costituite solo dopo l’approvazione del Comitato Esecutivo. I Membri delle Commissioni sono nominati dal Comitato Esecutivo, che ha il diritto di revocare tale nomina (annuale e rinnovabile) in qualsiasi momento. Ogni Commissione dovrebbe essere formata da un minimo di cinque (5) Membri. Le Commissioni si riuniscono almeno una volta l’anno, preferibilmente in occasione dei grandi eventi internazionali, sentita la Segreteria Generale. Un membro del Comitato Esecutivo parteciperà ai lavori. I verbali delle riunioni delle Commissioni devono essere inviati alla Segreteria Generale. Le attività delle Commissioni devono essere incluse nell’agenda dell’Assemblea della FICTS. Una relazione scritta da ciascuna Commissione viene presentata annualmente all’Assemblea. Il Comitato Esecutivo si riserva il diritto di intraprendere qualsiasi azione per assicurare che tutte le Commissioni osservino queste regole. Le prerogative del Membro della Federazione cessano se l’associato si dimette, viene sospeso oppure viene espulso.

LE DIMISSIONI

Un Membro può dimettersi in ogni momento, premesso che al momento della dimissione il Membro non abbia pagamenti in sospeso. Tale dimissioni decorrono immediatamente dal momento in cui vi è il ricevimento da parte del Segretario Generale Onorario di un avviso di dimissioni firmato dal Presidente.

LA SOSPENSIONE

Un Membro della Federazione può essere sospeso, sentito l’Ufficio legale, dal Comitato Esecutivo per le seguenti ragioni:

  1. a) rifiuto del pagamento delle passività dovute alla FICTS
  2. b) rifiuto di accondiscendere alle condizioni del presente Statuto

I Membri sospesi possono rivolgersi al Consiglio Direttivo per rettificare le trasgressioni su cui si basa la sospensione.

L’ESPULSIONE

L’espulsione può essere adottata nei confronti di un associato il quale con il suo comportamento abbia arrecato danni morali e materiali alla Federazione. L’espulsione deve essere decisa, su proposta del Comitato Esecutivo, sentito l’Ufficio legale, dal Consiglio Direttivo con la maggioranza dei due terzi oppure su richiesta scritta firmata da almeno il 10% dei Membri associati, per le seguenti  ragioni:

  1. rifiuto del pagamento delle passività dovute alla FICTS
  2. rifiuto di accondiscendere alle condizioni del presente Statuto

Il Membro interessato è chiamato a fornire una spiegazione completa ed esauriente. Può essere introdotto un appello al Procuratore Sociale.

Art. 23          IL PROCURATORE SOCIALE

Il Procuratore Sociale è eletto dall’Assemblea Ordinaria su proposta del Consiglio Direttivo. Dura in carica per la durata del mandato con decorrenza dal 1° Gennaio successivo alla elezione ed è rieleggibile. Il  Procuratore Sociale giudica in prima istanza sui ricorsi dei soci contro i provvedimenti disciplinari, nonché sui ricorsi di soci contro altri soci per lesione dei principi associativi, nei modi e nei termini previsti dallo Statuto.

 

 

 

CAPITOLO  III

 

LE DISPOSIZIONI PARTICOLARI: MODIFICHE E SCIOGLIMENTO

 

Art. 24            Le modifiche allo Statuto devono essere approvate dall’Assemblea Straordinaria con la maggioranza dei due terzi dei presenti. Gli associati possono votare anche per corrispondenza sulle modifiche allo Statuto proposte nell’ordine del giorno.

Art. 25            Lo scioglimento della Federazione deve essere deliberato da una Assemblea Straordinaria convocata appositamente. Lo scioglimento può avvenire solo se esso è stato votato da almeno i tre quarti degli associati aventi diritto al voto. L’Assemblea che delibera lo scioglimento dovrà anche deliberare sulla destinazione dei beni della Federazione. In seguito allo scioglimento, il patrimonio della Federazione dovrà essere devoluto ad altra associazione con finalità analoghe o ai fini di pubblica utilità. Il Presidente o un Membro autorizzato del Consiglio Direttivo deve depositare, in breve tempo presso il Tribunale della città in cui la Federazione ha sede, tutti i documenti relativi a:

  • modifiche allo Statuto
  • modifica del nome della Federazione
  • trasferimento della sede legale
  • cambiamenti nel Consiglio Direttivo.

I Membri si impegnano a rispettare lo Statuto della FICTS e a fare in modo che le decisioni prese dall’Assemblea Ordinaria e dal Consiglio Direttivo siano eseguite. Qualsiasi altra attività riguardante l’organizzazione, l’amministrazione e il funzionamento della FICTS non previste dal presente Statuto sono di competenza del Consiglio Direttivo e del Comitato Esecutivo.

Art. 26            La FICTS è responsabile dei doveri dell’associazione intesi per il suo patrimonio, con l’esclusione di ogni responsabilità personale dei suoi Membri, organi, impiegati. Tutte le norme dello Statuto si ispirano al criterio di trasparenza ivi compresi i meccanismi di pubblica divulgazione delle attività e delle relazioni finanziarie. Per quanto concerne le regole di etica si fa riferimento al Codice Etico del CIO.

Il Presente Statuto entra in vigore il giorno successivo alla sua approvazione perché esso è stato approvato all’unanimità nel corso della odierna Assemblea tenutasi a Milano (Italia) nella quale era presente il numero legale degli associati aventi diritto al voto. Per tutti i casi non previsti dal presente Statuto sono applicabili le norme della Legge Italiana, del Codice Civile vigente in Italia e della Carta Olimpica.

 

 

Assemblea Straordinaria della FICTS

Milano (Italia),  16 Novembre 2016

 

 

Il Segretario verbalizzante                                                                                              Il Presidente dell’Assemblea

Dott. Enzo Cappiello                                                                                        Prof. Franco Ascani