28 October - 2 November 2010
FICTS (FÉDÉRATION INTERNATIONALE CINÉMA TÉLÉVISION SPORTIFS, 113 PAESI ADERENTI), RICONOSCIUTA DAL CIO, E' LA FEDERAZIONE INTERNAZIONALE DELLE TELEVISIONI SPORTIVE E IMMAGINI SULLO SCHERMO

Ottimizzato per Chrome e Firefox

CIO - CNO - FEDERAZIONI INT.

6 APRILE 1986 – 6 APRILE 2014: BUON COMPLEANNO GIOCHI OLIMPICI

Il 6 Aprile 1896 nascevano i primi Giochi Olimpici dell’era moderna. Con la “Cerimonia di Inaugurazione” nell’antico Stadio ateniese “Panathinaiko”, davanti a 80.000 persone e alla famiglia reale, con la partecipazione di 241 atleti, il sogno del Barone Pierre de Coubertin diventava realtà. Il suo progetto fu presentato durante un Congresso all’Università Sorbona di Parigi, nel giugno 1984, al termine del quale fu fondato il Comitato Internazionale Olimpico e fu deciso che la prima sede dei Giochi Olimpici moderni sarebbe stata Atene.

La Cerimonia si concluse con il discorso del Principe Costantino e l’esecuzione, per la prima volta, di quello che diventerà l’inno olimpico, composto da Spyridon Samaras (con testo del poeta Kostis Palamas).

Da sinistra: Antoine De Navacelle de Coubertin, pronipote del Barone de Coubertin (sullo sfondo),
il Prof. Franco Ascani Presidente della FICTS e Francis Gabet Direttore del Museo Olimpico

14 le Nazioni in gara: Australia, Austria, Bulgaria, Cile, Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Italia, Stati Uniti, Svezia, Svizzera e Ungheria, 9 gli sport in programma (atletica, ciclismo, ginnastica, lotta, nuoto, tennis, tiro, scherma e sollevamento pesi) e nessun partecipante di sesso femminile.

Il primo campione olimpico è stato James Connolly che vinse nel salto triplo mentre l’atleta più premiato fu il tedesco Carl Schuhmann con tre ori nella ginnastica e uno nella lotta.

I vincitori, nella prima edizione dei Giochi moderni, erano premiati con una corona di ulivo e una medaglia di argento, i secondi con una medaglia di rame e un ramo d’alloro mentre non era previsto alcun premio per i terzi.

La corona d’ulivo è stata adottata dalla FICTS quale premio per i vincitori di “Sport Movies & Tv” con il nome di “Guirlande d’Honneur”.

 

“SPORT PER TUTTI” E “VALORI DELLO SPORT”. SIGLATO L' ACCORDO TRA UESPT E UPKL

La UESpT - Union Européenne du Sport pour Tous (Unione Continentale della FISpT - Federation Internationale Sport pour Tous) con sede a Lisbona (Portogallo) presieduta dal Prof. Franco Ascani e la UPKL - Union of Professionals Ki Life aisbl, con sede a Bruxelles (Belgio), il cui Segretario Generale è il Dott. Corrado Genova hanno firmato un accordo di partenariato della durata di 4 anni.

La cooperazione tra le due Istituzioni mira alla realizzazione del programma di formazione della figura di Educatore Sociale Sportivo Europeo/Internazionale, il cui ruolo dinamico lo vede costantemente ad adattarsi ai cambiamenti cui è soggetto il sistema internazionale (sociale, economico, politico, ecc.).

La UESpT e UPKL - vista la comunicazione della Commissione Europea del 18 gennaio 2011 dal titolo "Sviluppare la dimensione europea dello sport" (COM(2011)0012 definitivo) – dichiarano di condividere e cooperare per l’attuazione delle direttive emanate dalla Relazione A70385 del 18 novembre 2011 dal Parlamento Europeo / Dimensione Europea dello Sport e sue eventuali successive modifiche ed hanno sottoscritto i seguenti impegni:

  • Promozione dello “Sport per Tutti”, inteso come attività fisica libera, spontanea e ricreativa, con ogni mezzo disponibile e nell’ambito delle reciproche possibilità;
  • Intervento attraverso politiche basate su progetti sostenibili per promuovere lo scambio di conoscenze ed esperienze e promuovere gli stili di vita salutari;
  • Organizzazione di programmi educativi e formativi attraverso l’immagine sportiva;
  • Impegno per dirigenti, collaboratori, funzionari, associati delle parti a condividere la partnership e ad agire nel pieno rispetto dei principi dello Sport ed in conformità alle leggi dello Stato di cittadinanza e della Comunità Internazionale.

La Convenzione UESpT – UPKL rientra nell’accordo che la FICTS - Federation Internationale Cinema Television Sportifs ha sottoscritto, nel 2010, con la FISpT (Federation Internationale Sport pour Tous, fondata nel 1982, presieduta da Isa Mohammad A. Rahim) con l’obiettivo primario di realizzare forme di collaborazione e sinergia con altre organizzazioni per realizzare progetti ed iniziative comuni finalizzate alla promozione dello “Sport per Tutti” e dei “Valori dello sport”.

 

RICCI BITTI PRESIDENTE ASOIF E ITF: GESTIONE DELLE FEDERAZIONI SPORTIVE

Il Dott. Francesco Ricci Bitti, Presidente ASOIF (Association of Summer Olympic International Federations) e Presidente ITF (International Tennis Federation) ha tenuto una lezione sul tema “Le Federazioni Sportive Internazionali ai futuri 25 manager dello sport della 12ª Edizione del Master Universitario in “Sport Management, Marketing and Society” (http://www.unimib.it/open/news/Master-Sport-Management-Marketing-and-Society/) del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale all’Università degli Studi di Milano–Bicocca.

Nel corso della lezione il Dott. Ricci Bitti, dopo aver tracciato una panoramica sulle nuove linee di gestione delle Federazioni Sportive ed in particolare della Federazione Internazionale Tennis, ha dichiarato: “Esse si basano sulla promozione e sullo sviluppo di questa disciplina sportiva in tutto il mondo a tutti i livelli del gioco garantendo, in questo modo a chiunque - indipendentemente dall'età e dall’abilità - la possibilità di giocare o guardare il tennis, disciplina basata sui valori dell’universalità, inclusione, integrità e impegno soprattutto da parte degli organi più importanti appartenenti al tennis a livello mondiale per combattere in maniera totale la lotta contro il doping e contro la corruzione”.

 

RECORD ASSOLUTO DI ASCOLTI PER IL CANALE UFFICIALE DELLE GIOCHI OLIMPICI INVERNALI SOCHI 2014

I Giochi Olimpici e Paralimpici di Sochi saranno ricordati come i Giochi dei record. 11.161.511 spettatori hanno seguito i canali della piattaforma Sky di cui 6.160.149 unici hanno assistito sul canale olimpico Cielo la “Cerimonia di Chiusura” dei Giochi. I canali  televisivi Olimpici ed il Mosaico Interattivo (social networks)  hanno raccolto quasi 5 milioni di contatti unici dall'inizio dei Giochi facendo registrare un incremento dell'ascolto medio giornaliero del 69% rispetto ai Giochi Olimpici di Vancouver 2010.

2 milioni e 700 mila di spettatori ha seguito l’esibizione di pattinaggio di figura che ha consentito all’italiana Carolina Kostner di conquistare la medaglia di bronzo.

24-02-2014

 

SOCHI 2014: GIOCHI OLIMPICI “SOCIAL” CON RECORD DI ASCOLTI

I XXII Giochi Olimpici e Paralimpici di Sochi saranno ricordati non solo per essere i più costosi della storia (dopo Pechino 2008) ma anche, nell’era 2.0, come l’evento sportivo più “social”. Quasi 2 milioni di menzioni (in inglese, italiano e russo) pubblicate in rete sui principali social network Twitter, Facebook nonché su blog e forum.

Sci alpino, pattinaggio, bob, snowboard e slittino sono le discipline sportive più menzionate. Straordinario il risultato di ascolti della “Cerimonia di Apertura” (venerdì 7 febbraio) seguita in media da 1.468.782 spettatori complessivi con uno share dell'8,51% e picco di audience (1 milione 800 mila spettatori) anche durante la discesa dell’atleta azzurro Armin Zoeggler che, vincendo la medaglia di bronzo, ha conquistato un posto nell’“olimpo” dei Giochi con la sesta medaglia in altrettante edizioni.

 
Altri articoli...