28 October - 2 November 2010
FICTS (FÉDÉRATION INTERNATIONALE CINÉMA TÉLÉVISION SPORTIFS, 113 PAESI ADERENTI), RICONOSCIUTA DAL CIO, E' LA FEDERAZIONE INTERNAZIONALE DELLE TELEVISIONI SPORTIVE E IMMAGINI SULLO SCHERMO

Ottimizzato per Chrome e Firefox

Altre News

UNIVERSITA’ BICOCCA E GIOCHI OLIMPICI: SALE IN CATTEDRA FRANCESCO RICCI BITTI PRESIDENTE ASOIF E ITF

Venerdì 28 Febbraio 2014 (ore 14.00) all’Università degli Studi di Milano–Bicocca (Edificio U6 Aula 31, Piazza dell’Ateneo Nuovo, 1 a Milano) il Dott. Francesco Ricci Bitti, PRESIDENTE ASOIF (Association of Summer Olympic International Federations) e Presidente ITF (International Tennis Federation), “salirà in cattedra” alla 12ª Edizione del Master Universitario in “Sport Management, Marketing and Society(vedi sito: http://www.unimib.it/open/news/Master-Sport-Management-Marketing-and-Society/.) del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dove terrà, ai 25 futuri Manager dello sport, una lezione sul tema “Le Federazioni Sportive Internazionali”.

Il Dott. Francesco Ricci Bitti, Presidente dell'ASOIF e dell' ITF
con il Prof. Franco Ascani Presidente della FICTS e Direttore Master

Il Master (certificato ISO 9001) è diretto dal Prof. Franco B. Ascani, Membro della Commissione Cultura ed Educazione Olimpica del CIO (Comitato Internazionale Olimpico), conferisce 62 Crediti Formativi Universitari e offre, con un taglio adeguato alle attuali esigenze del mercato sportivo, una specializzazione per creare nuove professionalità e diventare manager del “sistema sport” approfondendo la conoscenza e l’analisi critica delle strategie per il business dello sport e dei relativi aspetti socioeconomici  e  manageriali.

È in via di approvazione presso gli organi accademici il Programma della 13a edizione le cui iscrizioni (max 25 iscritti) si apriranno nel prossimo Giugno attraverso la pubblicazione on-line sul sito dell’Ateneo del Bando di ammissione, consultabile e scaricabile al link: http://www.unimib.it/open/news/Master-Sport-Management-Marketing-and-Society/.

Il Piano didattico (con lezioni da Novembre 2014 ad Aprile 2015, il venerdì dalle 9 alle 18 ed il sabato mattina) è sviluppato da 60 qualificati docenti di livello nazionale ed internazionale, testimonial e campioni dello sport attraverso applicazioni, stage personalizzati di 4 mesi proposti dall’Ateneo, elaborazioni, esercitazioni, tavole rotonde, ricerche, attività pratiche e case history di esperienze aziendali.

Le prospettive occupazionali del Master, costo di iscrizione € 2.600 IVA compresa, sono pari all’81% (dati relativi ai 275 iscritti nella storia del Master).

Requisiti: Laurea triennale di qualunque indirizzo accademico.

Info sito internet: http://www.unimib.it/open/news/Master-Sport-Management-Marketing-and-Society/

E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ; - Tel: 02-58102830

Facebook: Master in “Sport Management, Marketing and Society”

Twitter: @ManagerSport

27-02-2014

 

"IN PROGRESS": LABORATORIO PER LO SVILUPPO PRODUTTIVO DI PROGETTI AUDIOVISIVI

Milano Film Network propone per l'anno 2014 un laboratorio produttivo concentrato sullo sviluppo di un progetto audiovisivo. Per quanto trascurata nel sistema italiano, lo sviluppo è la fase più importante e critica del processo creativo e realizzativo, quella da cui dipendono l’esito concreto delle idee cinematografiche e gran parte della struttura organizzativa, produttiva e finanziaria del film.

Il progetto riprende l’esperienza di Filmmaker, che fin dal 1985 ha sostenuto produttivamente il lavoro dei cineasti indipendenti e che nel 2010, con il sostegno di Fondazione Cariplo, ha curato il Bando Nutrimenti terrestri Nutrimenti celesti.

  • Il progetto

Attraverso il presente bando Milano Film Network, con il supporto della Fondazione Cariplo, intende sostenere gli autori nello sviluppo e nella realizzazione di film e audiovisivi innovativi nel linguaggio, nelle tecniche, nei contenuti e nella modalità produttive.

Il percorso formativo si articola in una serie di approfondimenti teorico-pratici, condotti da studiosi e filmmaker di profilo internazionale, alla quale si unisce una costante attività di confronto con alcune figure di riferimento e un'ulteriore fase di tutoraggio.

L'intero progetto è finalizzato allo sviluppo di idee cinematografiche che, una volta formalizzate in progetti realizzativi, verranno selezionate e sostenute dal punto di vista creativo, organizzativo e finanziario.

In progress è aperto a progetti di finzione, documentari, sperimentali e seriali.

Il laboratorio vedrà la partecipazione delle seguenti figure del panorama italiano: i registi Leonardo Di Costanzo (A scuola, L'intervallo) e Michelangelo Frammartino (Il dono, Le quattro volte), la montatrice Carlotta Cristiani (La variabile umana, Giorni e nuvole), alcuni produttori italiani e altre figure professionali in via di definizione. Inoltre i candidati avranno l'opportunità di incontrare diverse figure che lavorano nel campo dei festival e della distribuzione, tra cui Luciano Barisone (Vision du Réel), Fabrizio Grosoli (Officine Ubu), Rebecca De Pas (FID).

 

  • A chi si rivolge

A tutti gli autori, italiani o stranieri, che alla data di scadenza del bando abbiano realizzato almeno un lavoro audiovisivo presentato pubblicamente.


  • Come presentare la domanda

Per partecipare alla selezione, occorre presentare un progetto di film o audivisivo articolato nei seguenti materiali:

a) Autopresentazione e motivazioni dell’autore rispetto al progetto (1 cartella)

b) Curriculum con filmografia (formato libero max 2 cartelle)

c) Lavori realizzati in precedenza (secondo le modalità previste dall’entry form)

d) Sinossi del progetto in sviluppo (max 2 cartelle). E' data piena libertà di genere e durata.

e) Intenzioni di regia (1 cartella)

f) Indicazione degli elementi di fattibilità del progetto, di eventuali collaborazioni creative e produttive (max 2 cartelle).

g) Contatti


  • Scadenza e luogo di presentazione delle domande

Le domande di ammissione devono essere caricate compilando l'apposito entry form al link http://www.filmmakerfest.com/Home/Form/28 entro e non oltre il 20 marzo 2014.


  • Modalità di partecipazione

Una commissione nominata dal Milano Film Network selezionerà, entro il 10 aprile 2014, fino a un massimo di 20 candidati ai quali verrà richiesta una quota di iscrizione di euro 300,00.

Gli incontri si terranno a Milano preferibilmente durante il fine settimana, nel periodo compreso tra aprile e luglio 2014.

Al termine di questa fase, e non oltre il entro il 15 settembre 2014, i candidati selezionati dovranno elaborare un dossier produttivo relativo al progetto audiovisivo sviluppato che verranno valutati da una giuria esterna composta da esperti del settore e nominata dal Milano Film Network.

Alla valutazione saranno ammessi solo gli elaborati presentati dai candidati che avranno partecipato almeno al 75% degli incontri.

La giuria sceglierà i 5 progetti vincitori, e formulerà una graduatoria di merito.

Il MFN sosterrà economicamente i due progetti meglio classificati con un contributo di euro 5000 ciascuno e garantirà agli autori di tutti e cinque i progetti selezionati un periodo di ulteriore affiancamento da parte di tutor qualicati.

Le decisioni delle commissioni e dell’organizzazione sono inappellabili.


Tutti gli iscritti si impegnano a rispettare le seguenti condizioni minime:

1. Riportare nei titoli di testa delle produzioni audiovisive realizzate il logo del Milano Film Network e quello di Fondazione Cariplo, accompagnati dalla dicitura: “Opera realizzata con il contributo di Milano Film Network e Fondazione Cariplo”

2. Concedere al Milano Film Network e ai festival che lo compongono l’utilizzo delle opere realizzate all’interno delle attività istituzionali e senza scopo di lucro.


Per ulteriori informazioni:

Ottavia Fragnito- segreteria workshop
telefono: 023313411
e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

LA TECNOLOGIA APPLICATA ALLO SPORT NEL TERZO MILLENNIO

Il terzo millennio ha, di fatto, sancito l’unione inscindibile tra sport e tecnologia. Quando nel 1977 al torneo di Aix-en-Provence, il tennista rumeno Ilie Nastase sconfisse il “poeta” della terra rossa, l’argentino Guillermo Vilas (imbattuto da 46 match di fila) si “gridò allo scandalo” per l’utilizzo di una racchetta con l’incordatura a “spaghetti”.

Non solo nel tennis ma anche in altre discipline sportive c’è stata una “rivoluzione copernicana” grazie alla tecnologia applicata allo sport. Non bisogna pertanto stupirsi se vengono utilizzati sui calciatori dei Gps che dai cruscotti delle auto passano sui parastinchi o che un atleta venga connesso con internet e che Gsm e Smartphone siano applicati direttamente sul corpo del campione. Grazie a questi strumenti di misura, la prestazione di un atleta può essere studiata in ogni singolo dettaglio.

 

LO SPORT ENTRA NELLA SCUOLA TRA I GIOVANI: "LA CULTURA ATTRAVERSO LE IMMAGINI"

Giovedì 13 febbraio prenderà il via l’iniziativa, finalizzata alla diffusione della cultura sportiva, della cultura del fair-play e dei valori olimpici tra i giovani, dal titolo “La cultura attraverso le immagini – proiezioni nelle Scuole” organizzata dalla FICTS nelle Scuole Primarie e Secondarie di Milano.

L’iniziativa è inserita nelle attività formative-culturali dei “Trofei di Milano – 5 Cerchi per EXSPORT”, giunti alla 51a edizione e articolati in 5 Aree – Sport, Cultura, Educazione, Alimentazione, Salute che, dal 1964 ad oggi, hanno registrato la partecipazione di 3 milioni di studenti. Il programma degli incontri (di 1½ ora ciascuno) - a titolo gratuito - a cui hanno già aderito 60 Scuole primarie e secondarie di Milano e provincia, prevede la presentazione di video internazionali selezionati all’ultima edizione di “Sport Movies & Tv” sull’importanza dello sport come investimento sociale e come strumento di educazione, di formazione e di inclusione dei suoi protagonisti. Seguirà un dibattito con studenti e insegnanti alla presenza di un campione sportivo, che - attraverso il racconto della propria esperienza - metterà in luce l’aspetto formativo ed educativo dello sport.

12-02-2014

 

LA FICTS RICORDA SHIRLEY TEMPLE, L’“ENFANT PRODIGE” DEL CINEMA HOLLYWOODIANO

La FICTS ricorda Shirley Temple, “enfant prodige” del cinema hollywoodiano. Con i suoi “riccioli d'oro” ha affascinato il pubblico durante gli anni della grande Depressione dopo il 1929. Shirley Temple è diventata un’icona del cinema americano grazie al suo talento innato per il mondo dello spettacolo durante la sua vita ricca di successi come cantante, ballerina e successivamente come diplomatica (rappresentante degli USA presso l'ONU e ambasciatore degli USA in Ghana ed ex-Cecoslovacchia).

Shirley Temple e Guy Madison in "Honeymoon"

Celebri le sue complicatissime coreografie di tip-tap nel film “La piccola ribelle” e le sue comparse al fianco dei più importanti attori dell’epoca quali Cary Grant, John Wayne, Gary Cooper e Joan Crawford. Shirley Temple fu d’ispirazione al pittore surrealista Dalì che rappresentò l’attrice in un suo quadro come una sfinge (noto anche come la “Sfinge di Barcellona”) in “Shirley Temple, il più giovane mostro sacro del cinema” mentre nella cover di “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band” ottavo album discografico dei Beatles è l’unico personaggio ad apparire due volte.

 
Altri articoli...