28 October - 2 November 2010
FICTS (FÉDÉRATION INTERNATIONALE CINÉMA TÉLÉVISION SPORTIFS, 113 MEMBERS COUNTRIES), RECOGNIZED BY IOC, IS THE INTERNATIONAL FEDERATION OF SPORT TELEVISION AND OF THE IMAGES ON THE SCREEN

Optimize for Chrome and Firefox

Cinema, Sport e Spettacolo

DIRECTOR RIDLEY SCOTT TACKLING DRAMA ON FOOTBALL CONCUSSIONS

Ridley Scott wants to develop a movie that focuses on the effects of concussions on pro football players and the role owners have had in allowing it to occur. It’s not a huge surprise, given the recent attention on the problem.

And while concussions are indeed a problem for football at every level, there are plenty of important issues and nuances that Scott hopefully would try to address — including the reality that, even with everything we now know about concussions, thousands of men vie every year to win jobs on NFL teams and scholarships to play football at NCAA institutions.

That aspect of the issue is in many ways as important as the NFL’s history of overlooking the problem. Now that the problem is known, the willingness to assume the risk has yet to change. Regardless of the contents of the film, it’s safe to assume the NFL won’t be allowing any of its team names or trademarks to be used.

 

MICHAEL PHELPS SET TO APPEAR ON TELEVISION SHOW "SUITS" IN MARCH

Michael Phelps loves the legal drama Suits, USA's top-rated original drama. Now the Olympic swimmer is making an appearance on its midseason return, March 6 (10 March in Italy).

Michael Phelps becomes at 2012 London Olympic Games the most
decorated Olympian of all time with a total of 22 medals

In the scene, after Harvey Specter (Gabriel Macht) failed to sign Phelps as a client, the lawyer's girlfriend and new colleague Dana "Scottie" Scott (Abigail Spencer) is determined to land the star athlete for the firm. They're at a restaurant when Phelps walks in. Spencer serves up some saucy dialogue and Phelps plays it cool.

28-01-2014

 

SCRITTURE DEL REALE: ROSS MCELWEE, CLAIRE SIMON E GIUSEPPE MORANDI

MILANO FILM NETWORK in collaborazione con Filmmaker e con Università IULM


Ross McElwee, Claire Simon, Giuseppe Morandi e Gianfranco Azzali, ospiti d’eccezione dell'edizione di Filmmaker Festival (29 novembre – 8 dicembre), saranno protagonisti di tre laboratori sul documentario. In questi incontri, gli autori racconteranno prassi, temi e figure stilistiche del loro itinerario artistico. Nella lezione tenuta dal maestro americano McElwee, si affronterà la sua poetica in prima persona, rispetto al cinema diretto. Con l’eclettica Claire Simon si analizzeranno le pratiche di una regista che ha spaziato dal documentario alla finzione, sperimentando anche le nuove pratiche di fruizione multimediale, mentre con Giuseppe Morandi e Gianfranco Azzali si esplorerà un’esperienza unica di documentazione e racconto delle trasformazioni della campagna della bassa padana negli anni della grande trasformazione della modernità. Tre sguardi sul reale, tre approcci di stilistici, un percorso per affrontare come tradurre la realtà in immaginario, mettendo in crisi le forme consolidate del cinema.

Il ciclo di lezioni si svolgerà nelle giornate del festival, e avrà un costo complessivo di 25 €.

 

Ross McElwee

Masterclass di Ross McElwee:
DOMENICA 1 DICEMBRE
La Fabbrica del Vapore
, Via Giulio Procaccini, 4
Domenica 1 dicembre, ore 10.30 – 13 / 14.30 – 16


Una lezione sul cinema in prima persona di McElwee, in occasione della retrospettiva dedicata al suo percorso artistico. Nato il North Carolina nel 1947, è autore di film cult come Sherman’s MarchBright Leaves, e Photographic Memory. I suoi film hanno partecipato ai festival di Cannes, Berlino, Venezia, Vienna, Rotterdam, Cinéma du Réel di Parigi, Festival dei Popoli di Firenze e Festival del Nuovo Cinema di Pesaro. Ross McElwee è docente di cinema all'Università di Harvard, dove dal 1986 è professore presso il Dipartimento di Studi visivi e ambientali.

Incontro con Giuseppe Morandi e Gianfranco Azzali:
GIOVEDÌ 5 DICEMBRE
Spazio Oberdan
, Viale Vittorio Veneto, 2
Ore 14-16.30


Duranti gli anni 50 e 60, nel corso della grande trasformazione, fisica e antropologica della campagna lombarda, Giuseppe Morandi, spesso in coppia con Gianfranco Azzali gira una serie di brevi film in 8mm, raccolti sotto il titolo di I Paisan, che raccontano con sintetica acutezza un mondo in via di sparizione. Morandi e Azzali racconteranno quell’esperienza e quella della Lega di Piadena, il ruolo di intelletuali come Mario Lodi e il senso profondo della documentazione e del lavoro su un territorio che si abita e si conosce in profondità.

Laboratorio a cura di Simona Pezzano, Università IULM

Masterclass di Claire Simon:
VENERDÌ 6 DICEMBRE
Spazio Oberdan
, Viale Vittorio Veneto, 2
Ore 14-17
Una lezione sul concetto di documentario, finzione e multimedialità in relazione a un luogo e ai microcosmi sociali che lo popolano: tema al centro del dittico, Gare du Nord e Géographie humaine. Claire Simon (Londra, 1955) nella sua carriera ha alternato documentari (Coûte que coûte, 1995) e film di finzione (Sinon, oui, 1997; Ça brûle, 2006) che sono stati presentati ai maggiori festival internazionali. È professoressa presso la FEMIS di Parigi.

Info e iscrizioni:

Ottavia Fragnito, This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it ; 023313411
Entry form: www.filmmakerfest.com/Home/Form/24

Milano Film Network è un progetto che, grazie al contributo di Fondazione Cariplo, mette in rete sette festival milanesi per offrire lungo tutto l'anno una proposta culturale e alcuni servizi per chi si occupa di cinema. Ne fanno parte il Festival del Cinema Africano d'Asia e America Latina, Festival MIX Milano, Filmmaker, Invideo, Milano Film Festival, Sguardi Altrove Film Festival, Sport Movies & Tv Fest.

 

"NOTTE DELLE STELLE" A CAMPIONE. IL PROF. ASCANI PREMIA LA CAMPIONESSA MARTINA CAIRONI

“Notte delle stelle” a Campione d'Italia. Nel corso del Galà, promosso dal GLGS (Gruppo Lombardo Giornalisti Sportivi), USSI Lombardia e dal Casinò di Campione d’Italia (che ha ospitato la Cerimonia nel Salone delle Feste), sono stati premiati alcuni protagonisti dello sport italiano.

Fra i protagonisti della serata: l'uomo di punta del ciclismo italiano, Vincenzo Nibali, vincitore del Giro 2013, Daniele Molmenti, campione olimpico di canoa slalom a Londra 2012 e mondiale a squadre 2013 in Ungheria e la campionessa paralimpica Martina Caironi uno dei simboli dello sport paralimpico italiano premiata dal Presidente della FICTS Prof. Franco Ascani.

Un riconoscimento “a chi ha saputo vincere da atleta e da tecnico” è stato assegnanato ad Andrea Cipressa, che al primo anno come ct ha portato il fioretto azzurro a conquistaretre medaglie d'oro mondiali su quattro a disposizione.

Premio alla carriera è stato consegnato a Luisito Suarez, bandiera della grande Inter di Helenio Herrera e poi tecnico di club e della Nazionale spagnola, dirigente, commentatore televisivo, primo giocatore del Barcellona (unico spagnolo) a conquistare il “Pallone d’Oro”.

Foto prima classificata: Olivier Morin. Usain Bolt, lampo nei 100 metri ai recenti
mondiali coltonell’attimo in cui un fulmine illumina il cielo di Mosca

Nella stessa occasione sono stati premiati i giornalisti-fotografi vincitori del concorso “Momenti di sport-Campione d'Italia”, edizione 2013.

Per il concorso fotografico “Momenti di sport-Campione d'Italia”, la coppa del primo premio è stata consegnata al francese, residente in Italia, Olivier Morin per un'immagine che ha fatto il giro del mondo: Usain Bolt lampo nei 100 metri mondiali mentre un lampo autentico illumina il cielo sopra lo stadio di Mosca.

Secondo premio al torinese Giorgio Perottino per una suggestiva foto di nuoto sincronizzato, terzo a Pier Mauliniper un'immagine globale del ciclismo sulla “strade bianche”.

La giuria ha inoltre assegnato menzioni speciali a Gabriel Bouys per una foto di Totti sotto il nubifragio, a Tiziano Pucci per una foto di rugbisti a caccia dell'ovale e ad Andrea Staccioli per un'immagine molto azzurra nei tuffi

 

"12 O'CLOCK BOYS" PRESENTATO A MILANO L'11 SETTEMBRE

Mercoledì 11 settembre, nell'ambito di "Milano Film Festival" in programma a Milano dal 5 al 13 settembre, sarà proiettato, alle 23:15 Parco Sempione, il film "12 O'Clock Boys" diretto da Lotfy Nathan.

Il Programma completo del Festival è disponibile su http://www.milanofilmfestival.it/daybyday_2013.php

 

 

Regista: Lotfy Nathan
Titolo originale: 12 O'Clock Boys
Titolo internazionale: 12 O'Clock Boys
Paese: USA
Anno di produzione 2013
Produzione: Mission Films
Produttore: Lotfy Nathan, John Kassab, Eric Blair
Distribuzione: Lotfy Nathan
Sceneggiatura: Lotfy Nathan
Interpreti: Coco, Pug, Steven
Musiche: Joe Williams
Montaggio: Thomas Niles
Fotografia: Lotfy Nathan

SINOSSI

Nella periferia di Baltimora il sogno del tredicenne Pug è quello di far parte della gang del 12 O’Clock Boys. Niente rapine, ma scorribande su due ruote a seminare il panico nelle strade affollate all’ora di punta. Lenti movimenti di macchina scolpiscono le acrobazie dei Boys, impegnati in impennate estreme su moto da cross e quad, mentre Pug cresce affascinato da quel mondo di temerarietà e grandeur, che osserva con la tenacia di chi non si accontenta di stare al margine, ad osservare il mondo che scorre dal ciglio della strada. La ricerca del senso di appartenenza diventa il riscatto di chi un obiettivo è costretto ad inventarselo. "Opera prima" del ventiseienne Lotfy Nathan, in concorso all’ultima edizione del SXSW.

 

Milano Film Network (MFN) è un nuovo progetto realizzato grazie al contributo di Fondazione Cariplo che mette in rete 7 festival milanesi, per offrire una proposta culturale lungo tutto l'anno e alcuni servizi per chi si occupa di cinema. Con “Sport Movies & Tv Fest”, ne fanno parte: il “Festival del Cinema Africano d'Asia e America Latina”, “Festival MIX Milano”, “Filmmaker”, “Invideo”, “Milano Film Festival”, “Sguardi Altrove Film Festival”.

 
More Articles...