28 October - 2 November 2010
FICTS (FÉDÉRATION INTERNATIONALE CINÉMA TÉLÉVISION SPORTIFS, 113 PAESI ADERENTI), RICONOSCIUTA DAL CIO, E' LA FEDERAZIONE INTERNAZIONALE DELLE TELEVISIONI SPORTIVE E IMMAGINI SULLO SCHERMO

Ottimizzato per Chrome e Firefox

FICTS Festival

TIBERIO MITRI. NON PENSAVO CHE LA VITA FOSSE COSI' LUNGA

TIBERIO MITRI. NON PENSAVO CHE LA VITA FOSSE COSI' LUNGA


Compagnia: Suttvuess
Paese: ITALIA
Sezione: Documentari - Grandi Campioni - Sport Individuali
Disciplina: Boxe
Anno di produzione: 2010
Regista: Gian Piero Palombini
Produttore: Federico Schiavi per Suttvuess
Coproduttore: Motoproduzioni
Montaggio: Andrea Ciacci
Fotografia: Felice D’ Agostino
Durata: 52'

Sinossi

Dai locali di lusso di New York a una piccola roulotte nella periferia di Firenze, dalla Trieste “territorio libero” del dopoguerra al campo di concentramento di San Saba, alla Cinecittà della “Dolce Vita” nella Roma degli anni '60. Vengono ripercorse le tappe della vita esaltante e drammatica di Tiberio Mitri, uno dei più grandi pugili italiani: l'infanzia difficile, il riformatorio, la guerra, il matrimonio da sogno con Miss Italia e la popolarità in Europa e negli USA, fino alla drammatica sconfitta contro "toro scatenato" Jake La Motta nel 1950 a New York. E ancora il crollo economico de "la tigre di Trieste", la rinascita nel mondo dello spettacolo con il cinema  e i fotoromanzi e la lenta decadenza  fino al tragico epilogo. Sullo sfondo, tra gloria e solitudine, le burrascose  relazioni sentimentali, i contatti con la mafia americana, la carriera di attore recitando con Vittorio Gassman, David Niven e altre famose star del cinema, la droga e i lutti che hanno segnato l'esistenza di uno dei personaggi più popolari dell'immediato dopoguerra.

 

"SELECTED 2010" - TATYANA NAVKA. ICE AND FLAME

Il Comitato Organizzatore di “Sport Movies & Tv 2010” mette a disposizione ogni giorno su questo sito, la scheda e le foto di una delle opere “SELECTED” a “Sport Movies & Tv 2010 – 28th Milano International FICTS Fest”. Le foto e le sinossi pubblicate sono consultabili e scaricabili nella Sezione “Partecipanti”. Tutti gli appassionati di cinema e televisione sportiva potranno conoscere in anteprima le informazioni sulle opere e le informazioni sui film sportivi che hanno fatto la storia del cinema.

TATYANA NAVKA. ICE AND FLAME

Compagnia: Channel One Russia
Paese: RUSSIA
Sezione: Documentari - Grandi Campioni - Sport Individuali
Disciplina: Pattinaggio Artistico su ghiaccio
Anno di produzione: 2010
Regista: Margarita Lovetskaya
Produttore: Ilya Krivitsky
Montaggio: Sergey Makashutin, Alexander Martynyuk, Viktor Vokhmintsev
Fotografia: Mikhail Nikitin, Vyacheslav Firsov
Durata: 53'

Sinossi

Tatiana Navka è una campionessa russa di danza su ghiaccio, vincitrice di un'Olimpiade, due campionati del mondo e tre Europei. Nata in Ucraina, ha però gareggiato per un breve periodo per la Bielorussia con Nikolai Morozov, ora allenatore di grandi campioni come Miki Ando e Shizuka Arakawa. Le soddisfazioni più grandi, però, le ha ottenute gareggiando per la Russia con il compagno Roman Kostomarov. Dopo i campionati mondiali ed europei, i due sono riuscita a conquistare l'oro olimpico a Torino nel 2006. Nonostante abbia vinto tanto, questa eccezionale sportiva non si ferma, proprio perché è contenta solo quando va avanti.  ha vinto l'oro dei Giochi Olimpici, dei due campionati del mondo e dei tre campionati europei. Nonostante abbia vinto tanto, questa giovane donna non si ferma. Proprio perché è felice solo quando va avanti.

 

"SELECTED 2010" - LA MAGLIETTA ROSSA

Il Comitato Organizzatore di “Sport Movies & Tv 2010” mette a disposizione ogni giorno su questo sito, la scheda e le foto di una delle opere “SELECTED” a “Sport Movies & Tv 2010 – 28th Milano International FICTS Fest”. Le foto e le sinossi pubblicate sono consultabili e scaricabili nella Sezione “Partecipanti”. Tutti gli appassionati di cinema e televisione sportiva potranno conoscere in anteprima le informazioni sulle opere e le informazioni sui film sportivi che hanno fatto la storia del cinema.

LA MAGLIETTA ROSSA


Compagnia: Cinecittà Luce
Paese: ITALIA
Sezione: Documentari - Grandi Campioni - Sport Individuali
Disciplina: Tennis
Anno di produzione: 2008
Regista: Mimmo Calopresti
Produttore: Simona Banchi e Valerio Terenzio - Gruppo Ambra
Coproduttore: Cinecittà Luce, Flavia Parnasi
Montaggio: Raimondo Ajello
Fotografia: Paolo Ferrari (A.I.C.), Maurizio Cartolano
Durata: 54'

Sinossi

Nell’incontro decisivo della finale di Coppa Davis tra Italia e Cile, il 18 dicembre 1976, Adriano Panatta scese in campo con una maglietta rossa, e convinse il suo compagno di doppio Paolo Bertolucci a fare altrettanto. Nel Cile del generale Pinochet il gesto av eva un suo significato. Più provocatorio che politico, forse: sulla maglietta non c’erano falce e martello, soltanto il logo Fila. Panatta si proclamava di sinistra. Per lui fu una rivincita, non solo nei confronti di Pinochet. Era partito dall’Italia con ancora nelle orecchie lo slogan Pinochet sanguinario/Panatta milionario, in sostegno alla campagna della sinistra per boicottare la finale. Tornò per tutta risposta con la Coppa Davis vinta con una maglietta rossa addosso. Panatta racconta i due mesi che precedettero la sua definitiva consacrazione nell’olimpo del tennis mondiale. Grazie a lui, che portò "una racchetta in ogni casa", il tennis divenne uno sport popolarissimo in Italia. Con Panatta, le immagini della partita e quelle delle manifestazioni e dei dibattiti, viene ricostruito il clima culturale e politico dell’Italia che mise in discussione la retorica nazionalista e qualunquista dello sport, pur restando profondamente sedotta dalle moderne rockstar dello “sport spettacolo”, come Adriano Panatta. Una metafora anticipata, forse, del traumatico passaggio che coinvolse la società italiana tra gli anni ’70 e gli ’80.

 

"SELECTED 2010" - PSICOBLOC: UR SAKONETAKO BAKARDADEA

Il Comitato Organizzatore di “Sport Movies & Tv 2010” mette a disposizione ogni giorno su questo sito, la scheda e le foto di una delle opere  “SELECTED” a “Sport Movies & Tv 2010 – 28th Milano International FICTS Fest”. Le foto e le sinossi pubblicate sono consultabili e scaricabili nella Sezione “Partecipanti”. Tutti gli appassionati di cinema e televisione sportiva potranno conoscere in anteprima le informazioni sulle opere e le informazioni sui film sportivi che hanno fatto la storia del cinema.

 

PSICOBLOC: UR SAKONETAKO BAKARDADEA

 


Compagnia: Bideografik Ekoizpenak
Paese: SPAGNA
Sezione: Documentary - Individual  Sport
Disciplina: Arrampicata
Anno di produzione: 2008
Regista: David Maetzu
Produttore: Bideografik
Coproduttore: Patxi Usobiaga
Montaggio: Xabier Xabala
Fotografia: David Maetzu
Durata: 26'

Sinossi

Il mare, le rocce, il verde delle erbacce. Il mare è talmente vasto da dare un senso di vuoto e di ansia. All'inizio dell'arrampicata si può essere spaventati: ci vuole tempo per abituarsi man mano che si prosegue nel percorso. La verità è che è divertente sebbene sia molto difficile iniziare. E' bello nonostante lo stress della competizione, di essere lassù in alto e degli allenamenti giornalieri che fanno venir voglia di scappare. Lo Psicobloc, conosciuto anche con il nome di "deep water soloing", è una disciplina, un nuovo tipo di arrampicata che sta diventando molto popolare a livello internazionale,  prendendo una posizione di rilievo e ricevendo una grande attenzione da parte dei media.


 

"SELECTED 2010" - PARKOUR IN AMERICA

Il Comitato Organizzatore di “Sport Movies & Tv 2010” mette a disposizione ogni giorno su questo sito, la scheda e le foto di una delle opere “SELECTED” a “Sport Movies & Tv 2010 – 28th Milano International FICTS Fest”. Le foto e le sinossi pubblicate sono consultabili e scaricabili nella Sezione “Schede Film”. Tutti gli appassionati di cinema e televisione sportiva potranno conoscere in anteprima le informazioni sulle opere e le informazioni sui film sportivi che hanno fatto la storia del cinema.

PARKOUR IN AMERICA


Compagnia: Reel Buckeye Productions
Paese: USA
Sezione: Documentary - Individual  Sport
Disciplina: Parkour
Anno di produzione: 2009
Regista: Craig Pentak
Produttore: Craig Pentak
Coproduttore: Craig Pentak
Montaggio: Craig Pentak
Fotografia: Craig Pentak
Durata: 14'

Sinossi

Il Parkour è uno degli sport estremi più recenti ed eccitanti del mondo. Chiamato anche Free Running e arte del movimento, i professionisti perfezionano corpo e mente per essere in grado di superare gli ostacoli fisici e mentali sul loro cammino, sfidando la gravità e superando i limiti del corpo umano. Parkour Horizons, uno dei più importanti club di parkour in America, gira il mondo per allenarsi con i maestri della disciplina provenienti soprattutto da Francia e Regno Unito. Joseph Torchia, Presidente di Park Horizons, vuole portare il parkour in America, ma teme che venga strumentalizzato e che i suoi aspetti più profondi vengano smarriti da una cultura innamorata di azioni ed acrobazie. L'obiettivo principale è quello di diventare il primo club sportivo ufficiale di parkour nell'università americana, mostrando alle autorità universitarie che il parkour è più di un semplice saltare: è una disciplina. La lotta di Joseph lo guida verso un viaggio che sembra in apparenza non avere fine.


 
Altri articoli...