28 October - 2 November 2010
FICTS (FÉDÉRATION INTERNATIONALE CINÉMA TÉLÉVISION SPORTIFS, 113 PAESI ADERENTI), RICONOSCIUTA DAL CIO, E' LA FEDERAZIONE INTERNAZIONALE DELLE TELEVISIONI SPORTIVE E IMMAGINI SULLO SCHERMO

Ottimizzato per Chrome e Firefox

Edizione 2002

Share

La 20° edizione di “Sport Movies & Tv”, il Festival della tv e del cinema sportivo, organizzato dalla FICTS (Federation Internationale Cinema Television Sportifs – riconosciuta del CIO), si è conclusa a Milano all'insegna della presenza della regista tedesca Leni Riefenstail.


Nella “Serata di Gala” sono stati premiati dal Presidente della FICTS Prof. Franco Ascani, con la “Guirlande d’Honneur al merito”, l’indimenticabile regista tedesca Leni Riefenstahl (100 anni – regista di “Olympia” il film dei Giochi Olimpici a Berlino nel 1936); le Medaglie d’Oro Olimpiche Stefania Belmondo, Diana Bianchedi, Josefa Idem e Antonio Rossi; i calciatori Fabio Cannavaro, Gianluca Pessotto e Carlo Cudicini, il Mondiale di nuoto Luca Baldini per il G.S. Fiamme Gialle; i meccanici della Ferrari F1; il Presidente di Eurosport Angelo Codignoni; Paolo Savoldelli (vincitore del Giro ciclistico d’Italia); Erika Alfridi (Campionessa Europea di Marcia); il pilota automobilistico Alex Zanardi recente vittima di un grave incidente e il Dott. Antonio Boiardi Presidente della Logos Tv.

L’evento, inaugurato dalle Medaglie d’Oro Olimpiche del passato (tra cui Edoardo Mangiarotti, Savino Guglielmetti e Pietro Mennea), si è articolato in diversi momenti: 314 ore di proiezione con 196 video selezionati tra i 914 provenienti da 38 Paesi, 8 schermi a disposizione (7 interni e 1 maxi-schermo di 42 mq. in Piazza Cordusio) con 1.000 campioni sullo schermo, 35 anteprime mondiali ed europee, 5 Convegni, 220.000 spettatori e qualificati ospiti di tutto il mondo. Il tutto ad ingresso gratuito con l’obiettivo di diffondere la cultura dello sport.


La FICTS, in collaborazione con il Museo Olimpico del CIO, ha presentato i film ufficiali dei Giochi Olimpici di Seul 1988, Barcellona 1992, Lillehammer 1994, Nagano 1998, Sydney 2000 e, in anteprima per l’Italia, Salt Lake City 2002.

Dalla Grecia “The Olimpic Games in Anitquity”, le Olimpiadi della Grecia antica ricostruite con il contributo di animazioni al computer, cartoni animati e reperti storici che raccontano le affascinanti e pericolose discipline antenate degli sport moderni. La Germania ha presentato tre documentari a tema olimpico: “Countdown Salt Lake City 2002” sulle ambizioni degli atleti della nazionale tedesca in vista dei Giochi statunitensi. Dall’Iran “Olympic”, un cartone animato sull’educazione allo sport, mentre il Belgio ha partecipato con il documentario “A Medal on the Sideboard” sul ginnasta Domien, Medaglia d’Argento Giochi Olimpici di Anversa del 1920.