“Raccontare Lo Sport – Pillole video dai Giochi Olimpici”, martedì 4 luglio (ore 19.00) presso BASE Milano

3 Lug 2017

Martedì 4 luglio (ore 19.00), presso BASE Milano (Via Bergognone, 34), inizierà il Progetto Raccontare Lo Sport_Pillole video dai Giochi Olimpici con immagini esclusive del CIO (Comitato internazionale Olimpico) e della FICTS (Fédération Internationale Cinéma Télévision Sportifs) che sostiene la promozione dello sport a tutti i livelli.

Relatore d’eccezione sarà il Presidente FICTS Prof. Franco Ascani che, anche nella sua veste di IOC Member of Culture and Olympic Heritage del Comitato Internazionale Olimpico, illustrerà le suggestive immagini di ieri, oggi e domani finalizzate alla promozione dell’educazione e della cultura sportiva tese all’incremento dello sviluppo dello sport e dei suoi valori.

L’ appuntamento (ad ingresso libero con dibattito) è organizzato nell’ambito della partnership tra BASE Milano e FICTS – Federation Internationale Cinema Television Sportifs (riconosciuta dal Comitato Internazionale Olimpico – 116 Paesi affiliati nei 5 Continenti) che, alla luce dello slogan “Culture through sport” ossia “lo sport è un movimento globale al servizio dell’umanità”, opera secondo un piano di azione finalizzato allo sviluppo ed all’aumento delle tendenze culturali ed artistiche della tv, del cinema e dei nuovi media. L’obiettivo è quello di esaltare l’universalità e le positive valenze dello sport attraverso le emozionanti immagini, sui Giochi Olimpici e Paralimpici, di apprezzati registi e qualificati operatori del mondo del cinema e delle tv.

La cultura sportiva gioca un ruolo importante nello sviluppo di nuove forme di comunicazione. Lo sport unisce, lo sport educa alla tolleranza, al rispetto delle regole e dell’avversario.

Si inizierà con un documento eccezionale, girato da F.lli Lumiere che, guarda caso, incominciano proprio con lo SPORT cui seguiranno le uniche e rare immagini dei primi Giochi Olimpici di Atene 1896 e le inedite immagini dei Giochi Olimpici 1908 relative ad un personaggio mitico, Dorando Pietri, un maratoneta passato alla storia. (Tra il pubblico c’era un reporter d’eccezione lo scrittore Arthur Conan Doyle inventore di Sherlock Holmes, per il quotidiano Daily Mail).

I valori olimpici, la gioia, la fatica, la pace, l’amicizia, il fair play, l’autodisciplina, il rispetto dell’avversario e delle regole, hanno la capacità di influenzare il comportamento e di accrescere il piacere di una vita sana.

Il Cinema ha svolto un ruolo fondamentale nella storia dei Giochi Olimpici moderni per renderli un patrimonio di valori ed emozioni condiviso da tutta l’umanità.

I Giochi di Rio 2016: 3,6 miliardi di telespettatori nel mondo, quasi la metà dell’intera popolazione mondiale. 342 milioni di persone hanno guardato la Cerimonia di Apertura.

Il dibattito tratterà:

  1. Lo sport, integrato con la cultura e l’educazione, è al servizio dello sviluppo armonioso ed equilibrato del corpo, della volontà e dello spirito della persona.
  2. Lo sport aiuta a creare una società basata sul rispetto della dignità umana e, di conseguenza, un mondo pacifico e migliore.
  3. Il confronto con la festa che caratterizza ad esempio un evento sportivo internazionale diviene per il giovane fonte di crescita: imparare a conoscere gli altri popoli, le altre culture, la scoperta delle differenze che sono solo virtuali (il colore della pelle, la religione, la lingua scompaiono!) trovano humus ricco nell’animo del giovane, di culture e di origini diverse che ricambia offrendo la sua voglia di imparare, la sua voglia di donare, la sua libertà da preconcetti.

Il Cinema e i Giochi Olimpici nascono insieme: 1896 è la data. Staranno a braccetto sino al 1960 quando ai Giochi di Roma (Abebe Bikila e Livio Berruti) irrompe la Tv.

Tra gli altri video in programmazione: i primi passi del Cinema e delle Olimpiadi moderne (“1896: Nascono il cinema e i Giochi Olimpici”), i successi delle atlete femminili nella storia dei Giochi (“Women and Sport, today and yesterday”), emozionanti e coinvolgenti immagini che raccontano le gesta dei protagonisti dei Giochi Olimpici Invernali di Sochi (“The best of Sochi 2014”), i successi Olimpici e Paralimpici di Rio 2016 (“The best of Rio”), gli aspetti dei Giochi Olimpici: il dolore, la paura, il desiderio, la gioia di vincere e il gusto amaro della sconfitta (“Lo spettacolo dei Giochi Olimpici”), il video ufficiale di presentazione dei prossimi Giochi Olimpici invernali a Pyeongchang (“PyeongChang 2018 Winter OG : New horizons”), ecc.